Illuminazione Bomma

- Categoria: Illuminazione

Bomma è un’azienda Ceca fondata nel 2012, specializzata nella lavorazione del vetro a mano che ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti a livello mondiale.
Il loro obiettivo è quello di portare la tradizionale arte vetraria verso nuovi livelli.
Le radici di Bomma infatti sono fortemente legate alle tradizioni della Boemia orientale, ma le ali puntano dritto ai più alti standard della lavorazione del vetro, combinando design contemporaneo, artigianalità e qualità.

Proprio grazie alla qualità delle sue collezioni, gli articoli di Bomma si adattano perfettamente sia a contesti privati che pubblici, valorizzando l’ambiente e donandogli importanza.

Questa passione e qualità ci hanno colpiti al punto tale che abbiamo deciso di iniziare una collaborazione con Bomma. Siamo molto felici infatti di comunicarvi che molto presto troverete sul nostro sito pezzi unici di questa azienda. Per qualsiasi informazione per ora, ci potete contattare via mail.

Bomma infatti unisce l’utilizzo di macchinari ad alta tecnologia, alle competenze dei suoi artisti, raggiungendo così livelli di finitura manuale incredibili. Combinando questi due aspetti, Bomma è in grado di andare incontro alle esigenze anche di privati, realizzando prodotti su misura e personalizzabili.

Tutto questo spirito di creatività, coraggio e innovazione è visibile nelle collezioni di questa azienda, poiché incorporano materiali non convenzionali, colori audaci e progressi tecnologici. Infatti ciascuna serie è progettata per portare emozione, gioia e bellezza sia negli spazi tradizionali che moderni.

Tra i vari pezzi unici vi consigliamo di dare un'occhiata alla collezione intitolata Costellazioni, che ha come obiettivo quello di creare pezzi di illuminazione più piccoli all'interno di gruppi di dimensioni variabili, scegliendo tra cinque collezioni originali: Metamorphosis, Pyrite, Dark & ​​Bright Star, Lens o Soap Mini.

Non lasciarti scappare le collezioni Bomma! Per maggiori informazioni non esitare a contattarci via mail 

Scritto da Alice Pruccoli

Condividi